Salmo 28

C’è bisogno che il Signore parli, che risponda, che … intervenga. Se no, siamo come morti!

E Dio risponde, ascolta quando … distrugge il male/nemico. Solo allora possiamo dire: “Sia benedetto il Signore che ha dato ascolto alla mia preghiera”.

Però, la sconfitta del male/nemico non ha niente di magico. In definitiva, la sua distruzione si lega all’aiuto, alla forza che il Signore dà ogni momento a chi confida in lui. E’ nella/per la fedeltà del fedele che il male/nemico è distrutto. Non c’è magia o fondamentalismo!

Dunque, il Signore interviene! Di più, guida il popolo come fa un pastore o un consacrato/messia.

Il Signore parla, e come!