Hai fatto doni agli uomini

Salmo 68, 1-19

Il salmo canta la vittoria di Dio, vittoria vera anche se molto singolare.

Intanto è detto chi sono “i nemici”: non tanto quelli che sono in campo avverso, ma “quelli che odiano Dio” e “che fanno del male”. Ebbene, questi nemici saranno distrutti dal Dio che è “Padre degli orfani e difensore delle vedove”.

Ecco la vittoria di Dio: egli dà una casa a chi è solo, libera i prigionieri, conduce un popolo e dona una terra …. Di ciò bisogna dare notizia, essere testimoni e non pigri spettatori.

Dono grande è stata la rivelazione al Sinai: là hai dato la tua legge perché gli uomini non fossero più ribelli. La vittoria di Dio (vittoria singolare) è appunto fare uscire coloro che sono prigionieri (del peccato?) e renderli tuoi prigionieri in una via di obbedienza ai comandi.

Sconfitto è il monte di Basan (Settentrione) col suo orgoglio; vincitore è il monte Sinai (Sion=Gerusalemme=Tempio) con la sua rivelazione/legge.